Apologia di festa

O se la tua lingua ostuna
o propicente verme,
il lito strambesi calzin verace
che il mistic torto in l’suo culo giace.

O maialic perduto lo tuo fico hai,
dentro il tuol gozzo morir dovrai
che il mito anale tuo puro finisca
alfine nel di culo procace tuo c’è la lisca…

13 gennaio, 2008. Poesie.

Lascia un commento

Be the first to comment!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback URI

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: