Un asino in famiglia

C’era una volta una coppia con un figlio sciemo di 12 anni e un asino.
Decisero di viaggiare, di lavorare poco e di conoscere il mondo. Così
partirono tutti e tre con il loro asino.
Arrivati nel primo paese, la gente commentava: “guardate quel ragazzo quanto è maleducato… lui sull’asino e i poveri genitori, già anziani,che lo tirano per la coda”
Allora la moglie disse a suo marito: “a stronzo!: non permettiamo che la
gente parli male di quello scimunito di nostro figlio.” Il marito lo fece scendere e salì lui sull’asino.
Arrivati al secondo paese, la gente mormorava: “guardate che svergognato
quel tipo…lascia che il ragazzo e la povera moglie tirino l’asino, mentre  lui vi sta comodamente in groppa.”
Allora, presero la decisione di far salire la moglie, quella troia, mentre
padre e figlio sciemo tenevano le redinì per tirare l’asino.
Arrivati al terzo paese, la gente commentava: “pover’uomo! dopo aver
lavorato tutto il giorno come un negro, lascia che la moglie salga
sull’asino. e povero figlio sciemo. Chissà cosa gli spetta, con una madre del genere del cazzo!
Allora si smisero d’accordo e decisero di sedersi tutti e tre su quella
ciofeca di l’asino per cominciare nuovamente il pellegrinaggio.
Arrivati al paese successivo, ascoltarono cosa diceva la gente del paese:
sono delle bestie, più bestie de l’asino che li porta. gli spaccheranno la
schien col loro peso sul cilindro!
Alla fine, decisero di scendere tutti e camminare insieme all’asino. ma,
passando per il paese seguente, non potevano credere a ciò che le voci
dicevano ridendo: guarda quei tre idioti; camminano, anche se hanno un
asino da farcire che potrebbe portarli!
A sto punto i tre si incazzarono fortemente e, mandato affanculo l’asino
proseguirono a piedi per il loro cazzo di pellegrinaggio…

MORALE: ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà
difficile che incontri qualcuno al quale tu possa andare bene come sei.
Quindi: vivi come credi. fai quel cazzo che ti pare ma ricorda…
Se hai un asino mandalo affanculo prima che si porti il tuo feretro!

13 gennaio, 2008. Tag: , , , . Storie.

One Comment

  1. Anonimo replied:

    sucaminchia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback URI

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: