L’elogio dell’incapace

L’incapace non sa fare niente.
Non c’è proprio portato. Dice lui…

L’incapace non sa.
E preferisce non dire…

Il suo capo lo stigmatizza.
Ma lui somatizza. E sodomizza…

Ma in fondo arguto e rapace
chi lo è se non l’incapace?

3 febbraio, 2008. Tag: . Poesie. 1 commento.

Il nuovo capo

In un’importante azienda si è da poco isediato il nuovo capoufficio.
Praticamente l’unico maschio in un ufficio di sole donne! Siccome il nuovo capo si dimostra distaccato e poco incline ai rapporti personali, le impiegate, abituate alle advances del suo predecessore, cominciano a pensare che sia omosessuale o gay.
Per scoprirlo la più racchia del gruppo, che è anche la sua segretaria particolare, decide di provocarlo sessualmente.
Una mattina fa intenzionalmente cadere per sbaglio una carta sotto la scrivania del boss. Nel maldestro tentativo di raccoglierla, si china, gli tira fuori l’uccello e gli fa una sega.
Passano alcuni giorni e facendo sempre finta di niente la segretaria racchia, versa accidentalmente per sbaglio il caffè sui pantaloni del boss. Nel tentativo di rimediare al casino combinato gli sbottona la patta e gli procura un sublime pombino.
Dopo qualche giorno il boss entra in ufficio e senza dire niente, prende la segretaria racchia, la sbatte sul tavolo e…… se la chiava!

15 gennaio, 2008. Tag: , , . Barzellette. 1 commento.

Licenziamento ingiustificato

Un gay un giorno trova un nuovo lavoro.
Dopo un paio di giorni in cui tutto fila liscio, il terzo giorno non si presenta al lavoro senza avvisare.
Quando torna il padrone gli fa una sfuriata.
Passano alcuni giorni e il frocio un giorno non si presenta al lavoro, cosi’ senza motivo.
Quando all’indomani torna in ufficio, il padrone e’ furibondo tanto che vorrebbe licenziarlo.
Poi decide di dargli un’ultima possibilita’ e gli dice che se dovesse mancare un’altra volta lo caccera’ fuori dai coglioni e rimarra’ senza lavoro.
Passano cosi’ alcune settimane e il gay un giorno rimane ancora  assente ingiustificato.
All’indomani il padrone lo licenzia in tronco senza neanche ascoltare le sue scuse.
Cosi’ il frocio e’ rimasto senza lavoro in quanto licenziato dal padrone per le troppe assenze ingiustificate.

15 gennaio, 2008. Tag: , , . Vita vissuta. 3 commenti.