Karen Fiacca

Karen Fiacca è una nota sociologa del comportamento altrui, nata e vissuta in Calabria e tuttora reperibile a ore pasti.
Conosciuta ai più come una che si dava da fare studiando gli altri, è divenuta famosa per aver scoperto che “mettendo tante persone in un luogo chiuso e tenendocele per almeno 4 ore, inevitabilmente in quel luogo si respirerà un aria pesante”.
Karen Fiacca fu spesso criticata per i suoi metodi definiti non proprio ortodossi. Per esempio sovente si mescolava tra la folla e cominciava a deridere i passanti e quando alcuni di questi reagivano lei li scherniva ulteriormente con un gesto di giubilo immotivato.
Nel 1986, in piena era craxiana, la Fiacca si impegnò nel sindacalismo estremo anti onanismo. Peraltro senza significativi risultati.
Lasciò l’attività accademica il 31 dicembre 1999 allo scadere della mezzanotte per non inquinare con la sua ingombrante figura il nuovo millennio.

crowd_2.jpg

 

Karen Fiacca si mescola tra la folla.

3 febbraio, 2008. Tag: , , , . Personaggi. Lascia un commento.

I tre porcellini

C’erano una volta tre porcellini tra di loro amichetti che si
chiamavano CGIL, CISL e UIL.
CGIL, detto “il Rosso” era un tipo brusco, litigioso e sempre pronto a scendere in piazza.
CISL invece era considerato un tipo molto saggio e per questo veniva spesso
consultato dai partiti prima di prendere decisioni importanti.
UIL si poteva considerare un opportunista. Infatti decideva se schierarsi con
l’uno o con l’altro a seconda di quello che più li comodava di più in
quel momento.
I tre occupavano abusivamente una casetta di mattoni di
proprietà dell’INPS.
Un giorno CGIL, a seguito di una futile questione
di lavoro, gridò: “Compagni protestiamo! Scendiamo in piazza e
manifestiamo ancora!”. CISL si mostrò perplesso e disse: “Aspettiamo a
scendere in piazza. Parliamone prima con le maestranze”. UIL come
sempre stava in disparte pensando di volta in volta chi li convenisse
seguire e chi invece fregare.
Insomma si può dire che i tre non andassero molto d’accordo.
Finché un giorno decisero di confederarsi.
Da allora i tre amichetti stanno ancora assieme per far da piacere
allo statuto ma tra di loro non si sopportano non si possono vedere
più da tempo e UIL sta aspettando l’occasione buona per mettergliela
in culo a entrambi. CGIL continua a rompere le balle con le
manifestazioni di piazza mentre CISL non crede più a nessuno,
tantomeno ai cobas.
Quando arriva il LUPO, i tre porcellini si
nascondono e trovano ancora da ridere.

11 gennaio, 2008. Tag: . Storie. Lascia un commento.